Facebook potrebbe fare concorrenza a Google

Prossimamente Facebook lancerà la funzionalità di motore di ricerca interno, sulle sue applicazioni mobile, in modo da rendere, per i suoi utenti, più veloce la ricerca e la condivizione delle notizie. Ma perché tutto ciò spaventerebbe Google?

 

Facebook starebbe testando il suo primo motore di ricerca in-app, che permetterebbe la ricerca delle notizie, che gli utenti vorrebbero condividere sul social network, all'interno di Facebook stesso, senza dover uscire dall'applicazione.

Google, essendo il motore di ricerca più utilizzato al mondo, non può che temere il fatto che gli utenti di Facebook possano smettere di cercare le notizie da condividere attraverso i tradizionali motori di ricerca.

Sull'applicazione Facebook per iOS, ad alcuni utenti sarebbe apparsa l'opzione "aggiungi un link", accanto ai pulsanti per inserire una foto o il luogo da cui si scrive. Utilizzando questa opzione, gli utenti potranno inserire una parola chiave da far cercare a Facebook, il quale restituirà gli articoli più pertinenti, in ordine di popolarità, condivisi all'interno del social network e che potranno essere condivisi sulla propria pagina Facebook. 

Sembrerebbe che Zuckerberg stia pensando di lanciare un nuovo servizio editoriale, nel quale i tradizionali editori potranno pubblicare i contenuti delle loro pubblicazioni direttamente su Facebook.

Facebook ha confermato l'avvio di questa fase ristretta di sperimentazione, senza però annunciare una data di implementazione definitiva del loro motore di ricerca.

Techcrunch