Stampa
Kit bundle walkie talkie senza licenza

Se state per avventarvi in un bosco insieme al vostro gruppo di amici o magari state progettando una escursione a coppie o qualunque altra esperienza che richieda un collegamento radio efficiente anche in luoghi sperduti dove i cellulari non prendono questo KIT da 5 coppie di Walkie Talkie Retevis RT45 che sfruttano lo standard PMR446 (la frequenza 446MHz in Italia non necessità di licenza ma solo di un canone da 12 euro annuale*) farà sicuramente al caso vostro.

Retevis RT45 è ricaricabile e funziona con stilo ricaricabili di tipo AA, ma funziona anche con tradizionali stile AA non ricaricabili. La ricarica avviene tramite porta USB come avviene con gli smartphone.

Ha una copertura di 1,5km in campo aperto, anche in mezzo ai boschi.

Retevis RT45 utilizza la frequenza 446 Mhz che in Italia non necessita di licenza ed è quindi utilizzabile senza essere radioamatori.
Inoltre sarà possibile impostare 2 canali in modo da poter parlare separatamente con più persone. In tutto è possibile scegliere tra 16 canali.

Retevis RT45 è dotato della funzione VOX che vi permetterà di parlare senza dover premere il pulsante PTT, regolando semplicemente il livello di sensibilità da 1 a 5.

Minimale ma sempre utile è la torcia presente in ogni walkie talkie, che insieme al display retroilluminato vi consentirà un utilizzo anche notturno del walkie talkie.

Gli auricolari non sono purtroppo in dotazione ma ogni walkie talkie è dotato di jack per auricolari da 2,5mm (auricolari standard), e di clip per agganciarlo alla cintura.

Un ottimo prodotto disponibile sia in coppia che in bundle da 10 pezzi a meno di 20 euro l'uno.

*Nonostante il fatto che la UE abbia creato questo segmento di banda "ad uso libero" per incrementare la possibilità di comunicazione radio per scopi diversi da quelli civili, privati e radioamatoriali senza vincoli specifici e la libera circolazione di essi nei paesi membri (ergo: uso libero) [ERC 23/11/1998 DEC25] per l'utilizzo di questi apparati - solo in Italia - è previsto l'invio di una dichiarazione di utilizzo al locale ispettorato territoriale del Ministero dello Sviluppo Economico (ex Comunicazioni) e un canone annuale di 12 euro indipendentemente dal numero degli apparati in possesso (fonte: Wikipedia)