test LG G7 ThinQ

Da tempo crediamo che LG produca smartphone di alto livello, per questo abbiamo voluto recensire LG G7 ThinQ, lo smartphone di punta di casa LG. Non fatevi ingannare dalla voce Thinq, che è solo un suffisso che utilizza LG  per tutti i suoi prodotti dotati di “Intelligenza Artificiale”, quindi non fateci caso.

LG G7 Thinq avrà superato il nostro test di utilizzo? Leggete il resto dell'articolo per saperlo!

La prima cosa che balza agli occhi di questo LG G7 Thinq è il suo design! LG si è ispirata al design del G6 e lo ha perfezionato per il G7. Totalmente in Gorilla Glass 5, con il dorso di vetro curvo pur supportando la ricarica wireless QI, quindi in questo caso il vetro non ha soltanto una funzione estetica. Nonostante ciò, LG G7 Thinq è resistente all’acqua (IP68). Inoltre LG ha scelto di mantenere il jack per gli auricolari. L'audio è una delle caratteristiche principali del telefono, quindi è bello che abbiano mantenuto il jack da 3,5 mm nella parte inferiore, accanto alla porta USB-C.

A differenza dei vecchi modelli che avevano il pulsante di accensione integrato con lo scanner di impronte digitali, LG G7 ThinQ ha un classico pulsante di accensione/riattivazione sul lato destro.
E' singolare per un telefono Adroid, ma in G7 ThinQ troviamo i pulsanti del volume opposti, come in un Apple iPhone.
Sotto i pulsanti del volume c'è un altro tasto dedicato all'Assistente Google, alla stregua del pulsante Bixby di Samsung, che si può comunque disabilitare. Nella parte superiore del display troviamo la fotocamera anteriore, che è da 8 MP, l’altoparlante auricolare ed il sensore di luce ambientale. 

Lo schermo è di tecnologia IPS LCD da 6,1 pollici con un rapporto 19.5: 9 ed una risoluzione di 3120x1440 pixel.
Il display dispone della modalità Super Luminosità, che aumenta la luminosità in modo massiccio per un massimo di tre minuti ed è utile in condizione di forte luminisotà. Per attivarla basta impostare la luminosità al 100% e toccare l’icona del sole che appare sulla sinistra del display. Abbiamo testato subito questa funzione all'aperto in una giornata con sole molto luminoso ed il G7 è notevolmente più luminoso di molti suoi rivali, ma è meglio non abusarne per non scaricare la batteria ed evitare il surriscaldamento dello smartphone. 
I colori del display sono molto vividi e luminosità, dalle impostazioni si possono scegliere 6 diverse modalità di colore, molto simili a quelle che potresti trovare su un televisore: Eco, Cinema, Gioco, ecc.. Esiste anche una modalità Esperto in cui è possibile regolare manualmente le impostazioni con i livelli delle varie gamma rosso, verde e blu.
Grazie a questa elevata luminosità lo schermo supporta anche i contenuti HDR 10 e copre il 100% della gamma DCI-P3 in modo che si possano visualizzare tutti i colori necessari, davvero impressionante.

La frequenza di aggiornamento è fissa, quindi non c'è differenza se si sceglie la modalità Gioco o Cinema, la scelta va ad influenzare solo sui colori. La definizione dello schermo si può regolare, e si può anche abbassare la risoluzione per aumentare la durata della batteria.

LG G7 ThinQ monta l'ultimo processore Snapdragon 845, un processore OctaCore da 2.45 GHz, 4GB di RAM e 64 /128GB di memoria interna, ed uno slot microSD per espanderla.
Tutto l’hardware è aggiornato all’ultimo standard di mercato, come ad esempio il WiFi 802.11ac ed il Bluetooth 5, inoltre lo smartphone è dotato di tecnologia NFC.

Il G7 è dotato di un altoparlante Boombox mono sul bordo inferiore, ma nonostante non sia stereo, il suono risulta migliore di quanto ci si possa aspettare da uno smartphone. Il retro del telefono vibra quando vengono riprodotti suoni e musica, in quanto viene utilizzato qualsiasi spazio vuoto all'interno del telefono per rendere efficace il suono degli altoparlanti. Posizionandolo su una superfice il suono migliora ulteriorrmente rendendo lo smartphone una sorta di subwoofer integrato. 
C'è il supporto per i file MQA, che viene utilizzato per l'audio ad alta risoluzione. LG G7 ThinQ è il primo smartphone ad avere un sistema DTS: X 3D che trasforma qualsiasi auricolare in un sistema audio virtuale 7.1. Attualmente questo sistema è brevettato da LG, e lo stesso produttore ne detiene l'esclusiva.

LG G7 ThinQ ha, come i suoi predecessori, una doppia fotocamera posteriore, di cui una standard ed una a grandangolo. La fotocamera posteriore principale ha un sensore da 16 MP ed un campo visivo di 71 gradi ed è dotato di stabilizzazione ottica. La telecamera grandangolare ha un campo visivo di 107 gradi. Non c'è OIS, e fondamentalmente non c’è bisogno con un angolo così ampio. Il focus fisso, a differenza della fotocamera principale che dispone di messa a fuoco automatica.

Nello smartphone di LG c’è una modalità fotografica “AI” che può identificare 19 diversi tipi di scena che vengono automaticamente selezionati. Ogni scena applicherà i filtri colore, la luminosità e, se opportuno, consiglia la fotocamera grandangolare o la modalità Super Luminosità. La modalità “AI” si può sempre disattivare per rendere gli scatti più veloci, con la modalità attiva infatti il tempo tra uno scatto e l’altro può arrivare fino a 3 secondi.
La modalità Super Luminosità è utilizzabile quando ci si trova in luoghi con scarsa luminosità anche per scattare fotografie. Usa una tecnica che aiuta a ottenere risultati migliori dalla fotocamera, ma le foto avranno una qualità inferiore, saranno a 4MP e non a 16MP, stessa cosa per i video, con questa funzione attiva i video non saranno in 4K ma in Full HD.
LG G7 ThinQ registra video a 30 fps in 4K, ma è anche possibile registrare video in HDR. E' presente una comoda modalità “Cine” che applica alcuni filtri in stile Hollywood per rendere il filmato più cinematografico.
Come in tutti i nuovi smartphone top di gamma, anche in LG G7 ThinQ è presente la modalità Slow-Motion, che registra video a 240 fps a 720p. 

Le foto ed i video sono di ottima qualità, ci saremmo aspettati un qualcosa in più dallo Slow-Motion, ma nel complesso ha un ottimo comparto fotografico. La caratteristica principale del comparto fotografico di G7 ThinQ è la visione grandangolare che consente di catturare più scene senza utilizzare la modalità Panorama.

La batteria è da 3000 mAh e, nonostante le migliorie apportate da LG per la riduzione di consumo energetico dei propri smartphone, ha un'autonomia che ne rende comunque necessaria la ricarica giornaliera.


Tirando le somme, LG G7 ThinQ è sicuramente uno dei più economici smartphone top di gamma. Degne di nota tra le caratteristiche di LG G7 ThinQ: lo schermo molto luminoso, la resistenza all'acqua, il sistema audio Boombox e la ricarica wireless.

Il prezzo di LG G7 ThinQ si aggira intorno ai 580 euro e si tratta di un prezzo tutto sommato in linea con gli standard LG e con le caratteristiche di questo smartphone.

La migliore offerta online per LG G7 ThinQ: