Google Maps rileva traffico ma in realtà non esiste

Il traffico c'è ma non si vede. La geniale trovata di Simon Wreckert che ha finto un ingorgo stradale portando a spasso 99 smartphone all'interno di un carrello.

Sempre più gente utilizza Google Maps per visualizzare la situazione traffico in tempo reale più che come navigatore, e nel mentre Google è sotto inchiesta per il modo in cui utilizza la localizzazione degli utenti, è stato palesemente trollato da un insolito traffico causato da ben 99 smartphone che procedevano lentamente lungo alcune strade di Berlino, simulando un vero e proprio ingorgo che ha letteralmente confuso l'intelligenza artificiale di Google.

Non è servito quindi un hacker a violare i dati di Google Maps, bensì tanta fantasia e la voglia di farsi una passeggiata con quasi 100 smartphone nel carrello.

Ecco il video che racconta l'esperimento di Simon Wreckert il cui scopo era quello di mostrare la vulnerabilità di questi sistemi ma soprattutto la nostra dipendenza da una intelligenza che non è così impeccabile.

Il Google Maps Hack di Simon Wreckert è diventato subito virale per cui aspettiamoci emulatori in ogni luogo pronti a creare ingorghi nei luoghi più improbabili.

Nel frattempo, se state cercando un navigatore satellitare che non soffra di questo generi di scherzi vi invitiamo a valutare uno di quelli indacati qui di seguito.